Via J.F. Kennedy, 12 - Bojano (CB)
+393922236719
info@onewebstudio.it

Lego, da giocattoli a concetti matematici

Web Marketing & Social Media Studio

Lego, da giocattoli a concetti matematici

Non ero uno di quei bambini LEGO® che crescevano. Certo, i miei fratelli avevano mattoncini LEGO, e ogni tanto rapivo alcuni minuscoli uomini LEGO per un gioco di finzione. Ma non ho davvero apprezzato la capacità ingegneristica di quei mattoncini di plastica borchiati. Erano così rigidamente rettangolari!

Da adulto, ho imparato ad apprezzare LEGO, sia per la sua estetica rettilinea, sia ancor più per la sua potenza matematica. In classe, i mattoncini sono ora il mio manipolatore matematico preferito e pieno di possibilità! Continua a leggere per un campionamento di attività matematiche che utilizzano pezzi LEGO per costruire e rafforzare i concetti matematici chiave.

 

LEGO – Non solo per la ricreazione

È probabile che se sei un genitore o un insegnante, sai già, almeno in teoria, che questi robusti blocchi di plastica hanno un enorme valore educativo intrinseco. Insieme alle ovvie implicazioni creative, mentre i bambini giocano con i blocchi LEGO, stanno anche costruendo la loro consapevolezza spaziale e proporzionale. I kit LEGO avanzati sono persino utilizzati a livello di scuola superiore e università per la programmazione di computer, la robotica e altro ancora.

Ammettiamolo: molti insegnanti di scuola elementare sono donne che, come me, non sono cresciute come esperti di LEGO. E fino a quando non avrai avuto esperienze di prima mano giocando con i blocchi, potresti non essere sicuro di usarlo come strumento didattico. Quindi, ecco il mio motivo: Trova alcuni mattoncini LEGO in un armadio o in un seminterrato e prenditi un po ‘di tempo per scoprire come funzionano. Conta le borchie, esplora le dimensioni, costruisci alcune torri. E ti garantisco, starai pensando … MATH!

Indubbiamente troverai l’ispirazione matematica in una pila di mattoncini LEGO.

 

L EGO per la costruzione di un pensiero totale parziale

Per i matematici più giovani, comporre e scomporre i numeri è un componente chiave per costruire il senso numerico necessario per le operazioni aritmetiche. Gli studenti iniziano con piccoli numeri di riferimento come cinque (una mano) o sei (un dado standard) e costruiscono verso i dieci importanti.

I mattoncini LEGO sono fantastici per esplorazioni parziali! Come per gli altri manipolatori matematici popolari, come domino o dadi, questi mattoni hanno pedine chiaramente contrassegnate (su LEGO che chiamiamo ” borchie” ) per gli studenti. Le borchie sono spesso raggruppate in due, che facilitano il conteggio a due anziché contando i perni individualmente. Con la pratica, gli studenti riconosceranno gli arrangiamenti delle borchie e non avranno bisogno di contarli affatto (la subitizzazione ).

Gli studenti possono raggruppare combinazioni di due o più mattoncini LEGO e trovare il numero totale di tacchetti, oppure gli studenti possono iniziare con un mattone più grande, coprirne una parte con un mattone più piccolo e calcolare la quantità di tacchetti scoperti rimanenti.

Scarica il modello di telaio in sei e dieci telaio LEGO parte-pezzo .

Scarica il modello LEGO Part-Part-Total Diagram .

 

L EGO = matrici colorate pronte

Come insegnante di terza elementare, ho passato ore e ore a disegnare array, a modellare come ignorare il conteggio di array, a decostruire gli array e a costruire array con una miriade di piccole cose . (Uvetta, penny, chicchi di riso …) Dopotutto, interiorizzare perché e come funzionano gli array è una pietra miliare nel costruire un pensiero moltiplicativo tra i miei matematici in erba. (Per ulteriori idee sulla costruzione di concetti di moltiplicazione, vedi il mio post sul blog Total Recall: Aiutare i nostri studenti a memorizzare i fatti di moltiplicazione .)

Avere una collezione di pezzi LEGO a portata di mano durante le lezioni di moltiplicazione è molto utile. Ne tiro fuori alcuni per rafforzare il modello di area, per dimostrare i numeri quadrati e per ricordare ai miei studenti la proprietà commutativa della moltiplicazione. Ecco un tour fotografico di alcune delle possibilità di usare Lego per insegnare la moltiplicazione e, naturalmente, la sua divisione gemello.

Gli studenti possono combinare mattoncini LEGO per creare una vasta gamma di array.

 

 

Esplorando i fattori di 48 usando il modello area e i mattoncini Lego.

Scarica il mio Multiplication and Division Exploration con LEGO per consentire agli studenti di completare indipendentemente o con un partner.

 

Affrontare le frazioni con L EGO

 Le frazioni sembrano sempre far inciampare i miei studenti. Le cose diventano oscure quando parliamo di “interi” di dimensioni diverse o quando passiamo dal pensare alle frazioni di un intero a frazioni di un set. L’unico modo per combattere il fraction-fraction è fornire agli studenti MOLTE opportunità di sperimentare le frazioni con oggetti tangibili. I blocchi di pattern sono una manipolativa di frazione popolare, ma mi piace ancora LEGO. (I blocchi del modello possono essere scomposti in sesta quando si usa l’esagono come un tutt’uno. I blocchi LEGO hanno molte più possibilità!)

 

Con pacchetti di richiesta guidati, gli studenti possono lavorare in modo indipendente sull’esplorazione di nuovi concetti matematici.

Scarica la mia esplorazione delle frazioni equivalenti con l’attività LEGO .

 

Esplorando media, mediana, modalità e intervallo con L EGO

Analizzando i dati, gli studenti delle elementari superiori esplorano vari modi per esprimere la “tendenza centrale” del loro set di dati; cioè, vari modi per esprimere la media. Quando si trova la media (media aritmetica), gli studenti imparano rapidamente ad aggiungere tutti i dati e quindi a dividere il totale per il numero di punti dati. Ma pochissimi studenti comprendono appieno il motivo per cui fanno questo add-then-divide la danza per trovare la media. Mentre seraggia torri LEGO di varie altezze, gli studenti hanno un’esperienza diretta di ciò che significa “significa”.

  

Gli studenti “aggiungono” e poi “dividono equamente” quattro torri LEGO per scoprire il valore medio.

Scarica la mia media, mediana, modalità e gamma Attività LEGO .

 

Due consigli per insegnare con L EGO

“Esplora”, non “Gioca”

Siamo onesti, la prima volta che metti fuori un mucchio di pezzi LEGO durante una lezione di matematica, gli studenti avranno voglia di costruire torri, battaglie teatrali e scambi di mattoni. Non combattere la marea – abbracciala, per un po ‘.

Offri ai tuoi studenti una quantità di tempo predeterminata per “esplorare le possibilità matematiche dei loro mattoni”. In realtà, questo è solo un modo ingegnoso per consentire agli studenti di giocare, ma in seguito sarà molto più agevole se si ottiene questo tempo di gioco sanzionato del modo. (Per ulteriori idee sulla gestione dell’uso dei manipolatori matematici, dai un’occhiata al favoloso post sul blog di Meghan Everette Manipolanti matematici: imparare a controllare il caos .)

 

Porta il tuo LEGO in kit

Quando si preparano per una lezione LEGO, raramente concedo agli studenti l’accesso all’intera gamma di pezzi LEGO. In anticipo, preparo le borse Ziploc con un’attenta selezione dei pezzi che conosco, i miei studenti dovranno completare l’incarico.

Mi assicuro inoltre che i miei studenti capiscano come restituire i loro sacchetti di mattoni. Le borse devono essere sigillate e i mattoni sono separati, a meno che non abbiano ricevuto un sacchetto di “torri”. Io uso spesso la matematica LEGO come attività di matematica e gli studenti sono notevolmente indipendenti quando sono dotati di buste con specifici mattoni.

 

Quali sono i tuoi manipoli matematici preferiti? Usi LEGO in classe? Condividi i tuoi suggerimenti, domande e commenti nella sezione commenti qui sotto!

Tratto da: https://www.scholastic.com/teachers/blog-posts/alycia-zimmerman/using-lego-build-math-concepts/

 

Nessun commento

Aggiungi il tuo commento