Nuovo DPCM Governo Conte 18 ottobre 2020 - OneWebStudio

Nuovo DPCM Governo Conte 18 ottobre 2020

“Non abbiamo più tantissime risorse… non possiamo aiutare più nessuno con elargizioni a pioggia… i dati della crescita economica sono confortanti, speriamo anche nell’ultimo quadrimestre sia ancora meglio…”
 

Beh, io ho capito questo:

 
1. Non chiuderemo le attività SOLO perché abbiamo una strategia diversa: siccome non abbiamo soldi per AIUTARE (come abbiamo fatto a marzo…) le stesse attività, le lasceremo aperte, ma con tante restrizioni, così incasseranno “qualcosa” e non r…… le scatole;

2. Non stiamo limitando di “uscire” di casa, ma stiamo suggerendo di farlo in maniera controllata dando mandato ai SINDACI di poter CHIUDERE alle 21:00 strade, piazze e luoghi di potenziale assemblamento (quindi se vedete chiuse le cose, non è il GOVERNO!);

3. Ogni giorno diamo i numeri, ve li diamo per farvi capire che noi abbiamo dettato la via, ma voi non la state seguendo;

4. Se la gente non esce di casa per paura e i negozi sono vuoti, le attività sono vuote e non incassano, purtroppo non è colpa nostra, ma le bollette cmq le dovete pagare, così come le tasse, tributi e, se decidiamo di prendere i soldi in prestito dall’Europa, purtroppo, un’altra tassa la si deve creare.

Ora, premetto che sono di parte, ovvero sono dalla parte delle p. Iva, quindi il mio messaggio è sempre rivolto PRO imprenditori, dico a tutti:

USIAMO LE MASCHERINE, anche se pensiamo che il virus non è più letale,

TENIAMO IL DISTANZIAMENTO tra di noi, anche se crediamo che non serva farlo (tranquilli, ce lo beccheremo tutti, chi prima, chi dopo, perché è nella natura delle cose)

IGIENIZZIAMOCI LE MANI, potrebbe essere una lunga battaglia, ma se non aiutiamo il virus a progredire, potemmo uscire prima da questa situazione.
 
Queste cose che ho detto servono a tutti, specialmente alle p. Iva perché TUTTI dobbiamo tornare ad una vita normale, dobbiamo spendere dei soldi per far girare l’economia LOCALE, tutti dobbiamo prendere un caffè, mangiare una pizza, comprare un vestito, cambiare un orologio, prendere il tram, andare in palestra… ma se la paura ci assale, tutto si blocca e se si blocca stavolta la nostra vita sarà davvero diversa: cambieranno le regole della vita sociale, della convivenza tra di noi, del futuro e i nostri figli cresceranno in un mondo non bello come quello che noi genitori abbiamo pensato per loro.

Scarica qui il nuovo DPCM

DPCM del 18 ottobre 2020
Allegato al DPCM del 18 ottobre 2020

Written by